ANAI raccomanda - Perché una RC professionale e sanitaria
Comunicato ai soci - Roma, 31 maggio 2016

PERCHE' UNA RC PROFESSIONALE


Tra i servizi utili proposti da ANAI a favore dei propri iscritti, è stata attivata da gennaio 2016, dopo un'ampia indagine tra i diversi operatori di settore, una convenzione polizze assicurative in base alla quale sono state definite condizioni vantaggiose per la copertura RC professionale e sanitaria.

Il servizio attivato risponde sia come riferimento concreto alla reiterata richiesta da parte degli iscritti di un'indicazione precisa per l'attivazione di una assicurazione a condizioni vantaggiose che possa coprire i rischi derivanti dall'esercizio della propria professione, sia come adeguamento rispetto alla legge 4/2013 (disposizioni in materia di professioni non organizzate), in  base alla quale, al fine di tutelare i consumatori e di garantire la trasparenza del  mercato dei servizi professionali, le associazioni professionali possono rilasciare ai propri iscritti un'attestazione relativa al possesso della polizza assicurativa per la responsabilità professionale verso terzi stipulata dal professionista.

Per la legge 4/2013, il possesso di un'assicurazione per la responsabilità professionale verso terzi è facoltativa, ma è indubbio che il possesso della stessa rappresenta, oltre che una tutela per il professionista e per il consumatore, una prerogativa essenziale come indicatore di serietà professionale. 

 

Partiamo dal presupposto che: CHI LAVORA SBAGLIA

 

L'esercizio professionale è rischioso e lavorando si possono provocare danni.

Di conseguenza attivare una polizza assicurativa permette al professionista di lavorare con serenità in caso di errore poiché non risponde con il proprio patrimonio personale e predispone il cliente a sentirsi garantito nella scelta del professionista il cui possesso di una polizza assicurativa rappresenta un valore aggiunto.

Le ‘RC Professionali' (acronimo di Responsabilità Civile) sono polizze assicurative che hanno lo scopo di coprire economicamente un rischio, derivante dall'esercizio di un'attività professionale, nel caso in cui il professionista commetta un errore.

Gli errori che si possono commettere derivano da:

-   Negligenza: quando vengono trascurate per superficialità o disattenzione le regole e le modalità comuni nello svolgere un'attività.

-     Imprudenza: quando un'attività è svolta in modo poco prudente, avventato, impulsivo.

-   Imperizia: particolarmente importante per i professionisti. L'imperizia è lo svolgimento di particolari e complesse attività senza averne la capacità tecnica specifica. 

La colpa in cui si può incorrere ha anche diversi livelli di gravità:

-    Colpa lievissima

-   Colpa lieve: quando non viene rispettata la normale diligenza richiesta ad un professionista, che è comunque gravato da un onere di diligenza superiore a quella richiesta al comune cittadino.

-   Colpa Grave: quando non vengono rispettate nemmeno le più elementari indicazioni di condotta, che chiunque rispetterebbe.

L'assicurazione di responsabilità civile dunque va considerata come una tutela dell'assicurato dal sorgere di un debito di responsabilità e come strumento per soddisfare il danneggiato evitando la riduzione del proprio patrimonio in forza del debito generato.

 

Dove reperire tutte le informazioni 

 

Tutte le informazioni sulla convenzione stipulata da ANAI e per la sottoscrizione delle polizze sono reperibili all'indirizzo ww.anai.org (Professione/servizi ai soci):

http://www.anai.org/anai-cms/cms.view?munu_str=0_1_5&numDoc=915   


 




iscrizione
archivio news ed eventi
archiviando
Legge 4/2013
Sportello
sezioni regionali
cerca nel sito
ANAI, c/o Biblioteca Nazionale
Viale Castro Pretorio, 105 - 00185 Roma
tel. 06.491416 e-mail:segreteria@anai.org, anai@pec.net
Partita IVA 05106681009 - Codice fiscale 80227410588
realizzato da

regesta.exe - archivi digitali - xdams